HomeSoftware (Download & Update)Mandriva Linux R.I.P: La società chiude i battenti

Mandriva Linux R.I.P: La società chiude i battenti

mandriva

E’ con grande rammarico che annunciamo il decesso di Mandriva, una delle più famose distribuzioni Linux in seguito alla chiusura dell’azienda dopo oltre 16 anni di attività, avvenuta il 26 Maggio 2015 per problemi finanziari.

Mandriva chiude i battenti

Nonostante l’azienda abbia generato nel 2013 un fatturato di 553 mila euro, ciò non è servito per evitare il fallimento. La società composta un tempo da un totale di 20 dipendenti, successivamente ridotti poichè alcuni di essi hanno deciso di fondare un sistema proprio chiamato Mageia, non è riuscita a superare la crisi economica. Nel corso degli anni Mandriva ha più volte convinto i produttori a preinstallare la propria distribuzione sui PC ma con uno scarso successo.

Tra gli avvenimenti importanti dell’azienda troviamo l’accordo stipulato con il governo nigeriano per l’installazione di Mandriva su ben 17 mila PC nelle scuole e in Malesia avvenuto nel lontano 2007.La società più volte si è vista costretta ad affrontare la bancarotta, ma nel 2012 intervenne il CEO Jean Manuel Croset a risollevare la situazione per poi abbandonare la società 3 anni più tardi causandone il fallimento.

E’ una fine molto drammatica per una compagnia che ha lavorato sui PC Desktop dal 1998, un’amara sconfitta per il mondo dell’open source. Ci auguriamo che in futuro Linux sia in grado di contrastare al meglio la supremazia di Windows.

Linux è un sistema operativo affascinante ed è inevitabile che gli smanettoni ne siano attratti ma guardiamo in faccia alla realtà, i giocatori PC non useranno mai Linux per giocare ma si appoggeranno sempre si Windows non solo perchè la piattaforma STEAM supporta al 100% il sistema operativo di Microsoft ma anche per i produttori di schede video rilasciano sempre nuovi driver e ottimizzazioni. Probabilmente se Linux consentirebbe l’installazione di tutti i giochi presenti sul mercato mettendosi alla pari di Windows allora il discorso sarebbe assai differente.

Gabe di Valve ha più volte affermato di voler supportare pienamente Linux e di fatti è disponibile una versione di Steam per il pinguino assai differente (purtroppo) da quella presente su Windows. Oggi è la sconfitta di Mandriva, domani potrebbe toccare ad un altra importante distribuzione. Con Windows 10, Microsoft potrebbe porre fine alla lunga ed estenuante battaglia informatica che si tiene da decenni, considerando che il sistema operativo di nuova generazione verrà distribuito GRATIS per tutti coloro che possiedono attualmente una licenza Windows 7 o Windows 8 e come sapete sono milioni i PC in tutto il mondo che la dispongono originale o pirata che sia. Diventando gratuito Windows è in grado di contrastare appieno le numerose distribuzioni Linux, ma ciò non vieta agli utenti di usare entrambi gli OS in dual boot, ma la domanda sorge spontanea, quale OS avrà la priorità sull’altro?

Mandriva fu fondata inizialmente con il nome MandrakeSoft nel lontano 1998 con uffici in USA, Brasile, Polonia e Francia. La società ha iniziato ad avere i primi problemi finanziari nel 2011 e la situazione è peggiorata l’anno successivo. Il 30 Aprile del 2012 l società si è vista costretta a chiedere un rifinanziamento per salvarsi dalla bancarotta, decisione che ha dato solo pochi anni di vita in più ad un’azienda oramai in declino. Le distribuzioni gratuite, i software open source e i servizi cloud non hanno aiutato Mandriva a sopravvivere.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram, Twitch, Youtube e Mixer

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.