HomeSoftware (Download & Update)Adobe: Grandi novità per Cloud Documents, Aero, Dimension, Fresco, Photoshop, Lightroom ed Editing Video

Adobe: Grandi novità per Cloud Documents, Aero, Dimension, Fresco, Photoshop, Lightroom ed Editing Video

Giornata di importanti annunci da parte di Adobe per tutti i software per l’editing foto, video e non solo. A seguire vi riportiamo tutte le novità annunciate per Cloud Documents, Aero, Dimension, Fresco, Photoshop, Lightroom e cosi via dicendo.

Cloud Documents si semplifica

Cloud Documents diventa molto più semplice da utilizzare, grazie ad una migliore gestione dei documenti Adobe e salvataggio file. Cloud Documents funziona come un tradizionale servizio cloud, non dovrete importare o esportare i documenti per gestirli su differenti sistemi, vi basterà collegarvi a Internet dal PC o iPad per accedere direttamente al documento interessato.

A partire da oggi Photoshop è compatibile con i formati PSD su iPad! Adobe ci elenca di seguito i motivi per cui preferire il Cloud Documents ad un utilizzo tradizionale:

  • Permette la condivisione dei file tra tutti i dispositivi 
  • Vanta l’auto salvataggio, ciò permette di continuare la modifica dei file altrove
  • I file sono tutti accessibili dalla Home 
  • Non rischiate di perdere il vostro lavoro 

Cloud Documents naturalmente non è l’unico metodo di interagire e usare i vostri file, potete sempre salvare i file PSD sul PC per poi lavorare in locale e caricarli online. 

Adobe Aero disponibile per tutti

Annunciato lo scorso anno, a distanza di molto tempo è finalmente disponibile per tutti, ci stiamo riferendo naturalmente ad Adobe Aero. Per coloro che non la conoscono, si tratta di un’applicazione che permette di realizzare e condividere esperienze in Realtà Aumentata senza avere una base di programmazione.

Tutti i possessori di smartphone e tablet Android possono scaricare ed usare Adobe Aero Gratuitamente! A seguire vi riportiamo i consigli di Adobe sul perchè usare Adobe Aero:

  • Permette di realizzare contenuti senza conoscere la programmazione o strumenti creativi
  • Permette di creare animazioni con le quali interagire, potrete posizionare oggetti, modellare i movimenti e aggiungere attivatori con gli oggetti
  • Possibilità di integrare asset tramite Creative Cloud, come ad esempio Photoshop e Adobe Stock 3D
  • Possibilità di pubblicare e condividere contenuti facilmente 

Fateci sapere cosa ne pensate se avete modo di provarlo!

 

Dimension si aggiorna alla versione 3.0

Presentato nel lontano 2017, Adobe Dimension si è aggiornato alla versione 3.0, la quale introduce novità interessanti come i nuovi controlli sull’illuminazione, nuove funzioni di rendering per creare immagini di alta qualità e la possibilità di importare i progetti 3D nella Realtà Aumentata di Aero.

Dimension permette dalla nuova versione di aggiungere differenti luci direzionali, migliora il Match Image per posizionare gli oggetti tridimensionali su uno sfondo, allinea la prospettiva ed illumina l’oggetto per una naturale integrazione.

Le novità non finiscono qui, rivisita anche il Render Preview che ora genera un’immagine più reale e vicina, evitando di renderizzare un’immagine finale per visualizzarla correttamente. Concludiamo con la funzione GPU Rendering, attualmente in versione Beta, la quale si avvale della tecnologia RTX nelle ultime schede grafiche Nvidia, al fine di velocizzare l’elaborazione fino a 9 volte.

Adobe Fresco arriva su Windows

Inizialmente rilasciato per iPad, Adobe Fresco è ora disponibile anche per Windows. Come per la controparte Apple, la versione Windows include strumenti per scrivere, disegnare e dipingere, ciò è possibile grazie al lavoro svolto in collaborazione con Microsoft e Intel, al fine di renderlo anche più veloce e reattivo.

Attualmente è compatibile solo con i seguenti dispositivi:

  • Microsoft Surface Pro 4, 5, 6
  • Microsoft Surface Book 1, 2
  • Microsoft Surface Studio 1, 2
  • Microsoft Surface Go
  • Wacom MobileStudio Pro 13″, 16″

Purtroppo per ora non sono presenti propri tutti gli strumenti della versione iPad, per cui non vi resta che attendere.  

Photoshop 2020 introduce l’lA per velocizzare la creazione

Con l’ultimo aggiornamento di Photoshop sono state incluse nuove funzioni, tra cui il supporto per l’intelligenza artificiale. Grazie alla suddetta funzionalità gli strumenti di selezione automatica e riempimento contestuale sfruttano la tecnologia Sensei, basata sull’IA per velocizzare le operazioni, garantendo risultati più precisi. 

Per tale occasione sono state sviluppati da zero alcune parti del software, al fine di velocizzare l’interazione dell’utente, come ad esempio la schermata Home, la quale supporta da oggi il Cloud Documents di cui vi abbiamo parlato poco più su. 

Il pannello delle proprietà è stato modificato con l’aggiunta di ulteriori controlli, tra cui l’accesso a: 

  • Riempimento dello sfondo, righello, griglie e guide
  • Allineamento, rimozione background e selezione degli oggetti

Altre novità sono:

  • Aggiunta di scorciatoie per utilizzi più comuni come la possibilità di rimuovere lo sfondo con un click 
  • Rivisitazione di alcuni pannelli di controllo 
  • Possibilità di trascinare i gradienti sui livelli per applicarli
  • Possibilità di passare da un preset all’altro per vederlo applicato tramite l’anteprima
  • Regolazione dei singoli livelli per Curve e luminosità, contrasto per immagini a 32 bit 
  • Trasformazioni di più layer 
  • Supporto nativo per le GIF animate

Una bella ventata di aria fresca on trovate?

Adobe Lightroom si aggiorna con importanti novità

E’ il turno di Adobe Lightroom, il quale si aggiorna migliorando svariate funzionalità sia su PC Windows che Mac e Mobile.  La prima miglioria riguarda il tutorial passo passo, la quale permette come suggerisce il nome stesso, di imparare ad usare l’applicazione.

Lo strumento di esportazione ora offre più controllo, viene aggiunto il formato TIF, la scelta della risoluzione, compressione, meta data, nome del file, spazio colore e nitidezzaSu Windows Adobe Lightroom sfrutta le GPU per l’editing, garantendo un’esperienza più fluida e senza rallentamenti.

Tra le novità troviamo una nuova funzione per l’auto completamento contestuale dell’immagine, da oggi potrete sistemare le proporzioni o difetti dell’obiettivo di un’immagine o lasciare che il software li riempia con spazi bianchi.

Le versioni Android e Chrome OS invece permettono più funzioni di esportazione, maggiore controllo sui metadata, watermark, nome del file, spazio colore e nitidezza. Infine la versione iOS permette l’editing in gruppo, la suddetta funzione consente di copiare la lista di modifiche effettuate su una foto per riprodurla su altre immagini.

Adobe aggiorna Character Animator e non solo

A seguire vi riportiamo tutte le novità:

Premiere Pro:

  • Auto Reframe
  • Miglioramento della gestione dei livelli
  • ProRes HDR più veloce
  • Rime Remapping fino al 20,000 %
  • Audio gain fino al +15 dB
  • Controlli per l’esportazione dei metadata HDR 10

After Effects:

  • Riproduzione in tempo reale delle preview in cache
  • Miglioramento delle prestazioni EXR
  • Expression migliorate
  • Content-Aware Fill per video velocizzato
  • Più e migliori controlli per motion graphics

Audition:

  • Migliorato il workflow per gli effetti audio multi-canale

Character Animator

  • Più scene di ripresa
  • Strumenti per il keyframing
  • Audio triggers
  • Motion Lines
  • Salvataggio versioni

Premiere Rush

  • Condivisione video su TikTok

Creative Cloud Libraries si aggiorna

Le novità non sono ancora finite, è il turno di Creative Cloud Libraries. La nuova versione introduce la condivisione di progetti XD con altre applicazioni Adobe e la possibilità di accedere alla Libraries senza trovarsi all’interno di un’applicazione.

Da oggi potrete memorizzare fino a 10.000 elementi di ogni libreria, condividere le librerie tramite Microsoft Word e Power Point, aggiungere alle proprie risorse le librerie pubbliche e molto altro ancora.

Per provare le novità andate su Seguire le Librerie Pubbliche tramite il menu Il tuo lavoro.

Adobe Illustrator si rinnova

Concludiamo con Illustrator, il quale si aggiorna migliorando la velocità di rendering anche con effetti complessi tra cui drop shadows e gaussian blurs. Da oggi potete renderizzare file grandi il doppio ad una velocità maggiore.

Il doppio della velocità è garantita anche nella fase di apertura dei file, sopratutto quando si utilizzano immagini vettoriali o molti oggetti. Proseguiamo con la possibilità di salvare in background mentre si continua a lavorare, visualizzando l’Anteprima degli effetti applicati.

Con lo strumento path migliorato è possibile da oggi rimuovere i punti inutili, grazie anche ad un sistema di controllo che indicherà eventuali errori.  Illustrator arriverà su iPad ma per ora non conosciamo una data. 

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram, Twitch, Youtube e Mixer

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.