Home » Rumors » Connettori a banana: come funzionano e a cosa servono

Connettori a banana: come funzionano e a cosa servono

I connettori a banana sono uno strumento che è stato creato per unire due cavi, garantendone un corretto funzionamento e la massima sicurezza. Il nome di questo dispositivo deriva dalla sua forma che, nonostante la taglia sia ben più piccola, richiama lontanamente quella della banana. Grazie ai connettori a banana è quindi possibile creare un collegamento di fili, come ad esempio avviene con i cavi audio, di ottima qualità e mantenerlo protetto a lungo nel tempo. 

Il loro utilizzo infatti non rappresenta una soluzione momentanea e occasionale ma al contrario possono essere impiegati molto a lungo e protrarre sensibilmente la perfetta funzionalità di un collegamento. Solitamente con il termine “connettore a banana” gli addetti del settore fanno riferimento alla versione “classica”, ovvero quella da 4 mm. Esistono però anche dei mini connettori a banana, denominati anche “mini banane”, che hanno una sezione da 3mm o da 2 mm. 

L’importante è acquistare articoli di qualità che possano garantire elevate prestazioni come, ad esempio, questi connettori a banana presenti sul portale di RS Components, punto di riferimento nella vendita di articoli e accessori professionali da impiegare in diversi settori.  Si tratta di prodotti in grado di soddisfare tutte le diverse esigenze di chi deve unire dei cavi audio. Anche per questo motivo, sono strumenti il cui utilizzo si è mantenuto costante negli anni e rappresentano una certezza anche per i cosiddetti tecnici del suono. 

Come funziona un connettore a banana 

I connettori a banana maschio presentano tutti un polo bombato di piccola dimensione e all’interno di questa sezione è posizionata una molla. Questa svolge una funziona di primaria importanza, in quanto entra in funzione quando viene collegata, spingendo verso l’esterno. Di conseguenza la molla posta nella bombatura assicura al collegamento dei cavi la necessaria sicurezza e la capacità di restare in tensione. L’utilizzo di un connettore a banana ha le seguenti caratteristiche specifiche: 

  • È molto semplice. 
  • Non necessita di cacciaviti
  • È ideale per collegare diffusori. 
  • Garantisce una tenuta solida dei cavi. 
  • Evita l’ossidazione dei cavi
  • Permette di evitare l’uso di cavi nudi. 
  • È una soluzione permanente. 

I connettori a banana di tipo maschio sono molto utilizzati per la facilità con cui consentono di evitare l’uso di cavi “nudi”, ovvero non ricoperti da materiale protettivo che ne salvaguarda la funzionalità e la durata. Molto spesso il maschio è chiamato anche jack a banana. La femmina è invece la parte che serve per unire i due cavi, dato che si va a incastrare alla perfezione con il maschio, rendendo il collegamento ben saldo e in tensione. 

Attraverso gli accoppiatori a banana è anche possibile prolungare la lunghezza di un cavo, in maniera completamente sicura e nel rispetto di tutti gli standard qualitativi, senza cioè comportare un abbassamento della qualità del segnale trasmesso nei cavi. Ovviamente affinché ciò avvenga è sempre importante individuare soluzioni di buona qualità. 

A cosa serve un connettore a banana 

Grazie ad un connettore a banana è molto semplice collegare ad esempio un diffusore audio o i vari apparecchi dei dolby surround agli altoparlanti. Ovviamente per creare delle connessioni tra diversi cavi audio è necessario disporre sia del maschio che dalla femmina. Nonostante i collegamenti siano semplici e veloci, in quanto possono essere realizzati senza nessun utensile, come cacciaviti o strumenti analoghi, offrono una soluzione permanente nel tempo. 

Oltre a mantenere le apparecchiature collegate in sicurezza, i connettori a banana sono perfetti per evitare che con il passare del tempo i cavi possano ossidarsi, o almeno consentono di posticipare questa eventualità nel tempo. Inoltre con la loro tipica forma a banana risultano solitamente anche apprezzabili dal punto di vista estetico. Durante la scelta solitamente vengono presi in rassegna l’affidabilità del produttore, la qualità dei materiali e la lunghezza del cavo. 

I contatti offerti dai migliori connettori a banana sono di solito in ottone nichelato e questo assicura una elevata conduzione di qualità. L’isolamento dei contatti è invece solitamente garantito dal rivestimento in pvc infrangibile. 

Scritto da
Shinobi SEO WEB
Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente. 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Devi usare questo HTML tag e attibuti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Inserisci l’indirizzo email con cui ti sei registrato e riceverai un link per reimpostare la password.