Home » Rumors » Attivare la PEC gratis per privati

Attivare la PEC gratis per privati

L’utilizzo della posta elettronica certificata o PEC è obbligatorio per le imprese, in Italia, mentre per quanto riguarda i privati è opzionale, ma anche per loro offre molti vantaggi per le comunicazioni ufficiali.

Gli account di questo tipo possono essere aperti con pochi passaggi, direttamente on-line, in maniera del tutto gratuita, sempre con la possibilità di aggiungere funzionalità scegliendo di passare ad account avanzati.

Come si apre un account PEC

La PEC si distingue dalla comune email perché è certificata e viene registrata in modo unico ed ufficiale. Solo alcuni provider possono offrire questo servizio, tramite una convenzione, ma devono rispondere a determinati requisiti.

Infatti ogni volta che si apre un account, sia nella versione base che in quella gratuita, oltre al nome utente, alla password e al numero di telefono o un contatto di riferimento sono necessarie altre informazioni.

La PEC è univoca e viene segnalata presso il Registro per le Imprese che provvede ad aggiungerla alla lista di quelle attive e la mette a disposizione degli enti che possono aver bisogno di effettuare comunicazioni ufficiali con il possessore dell’account, sia che si tratti di un privato, sia di un titolare di impresa.

Attivare la PEC gratis per i privati online non sostituisce automaticamente la comunicazione ufficiale e fiscale tradizionale, ma consente di attivare l’opzione con pochi passaggi nel caso in cui serva, riducendo così considerevolmente i tempi di attesa e i rischi di smarrimento dei documenti.

Una volta compilato il form ed inviata la documentazione richiesta, basta attendere i tempi tecnici di formalizzazione e di registrazione prima di poter accedere all’account, ma nel giro di pochi giorni si può iniziare ad usare questo sistema sicuro di comunicazione digitale.

Quali sono i vantaggi di una PEC

I messaggi che vengono inviati fra due account PEC hanno valenza ufficiale, identificata in base al contenuto e coincidono legalmente con raccomandate con ricevuta di ritorno, quindi si possono utilizzare per inviare documenti ufficiali, come atti notarili, avvisi di giacenza, dichiarazione dei redditi e atti pubblici, anche da parte dei Tribunali.

La PEC per la trasmissione di file sensibili garantisce sicurezza tramite codifica avanzata e un protocollo di sicurezza superiore rispetto a quello di una comune email, con possibilità di tracciare mittente e destinatario.

La comunicazione è immediata e inviare un documento con un servizio di Posta Elettronica Certificata consente di farla arrivare al destinatario nel giro di pochi secondi e avere la certezza della ricezione con il feedback.

Rispetto alla posta ordinaria la PEC ha un grado di sicurezza superiore per i suoi protocolli e permette di avere la certezza che il file non possa essere letto o modificato da parte di terzi tranne gli interessati alla comunicazione.

Si possono anche archiviare i documenti trasmessi e conservarli nei server del provider. È per questo che la scelta è di cruciale importanza. Una buona PEC gratis per privati oltre alla sicurezza garantita dal protocollo deve fornire garanzie opzionali molto importanti.

Quando si decide di attivare un account certificato si devono fornire dati molto importanti e saranno utilizzati per la trasmissione di file sensibili. Se di base gran parte delle funzionalità offerte dalle versioni gratuite della PEC gratis per privati sono sufficienti per comunicazioni ordinarie, può essere necessaria anche l’attivazione di dispositivi speciali per il riconoscimento del profilo, come chiavi hardware e lettori di carte.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Devi usare questo HTML tag e attibuti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Inserisci l’indirizzo email con cui ti sei registrato e riceverai un link per reimpostare la password.