HomeTech NewsUsare il P2P anche a computer spento

Usare il P2P anche a computer spento

In ambito domestico e lavorativo è sempre più facile incontrare scenari in cui sono presenti più terminali che necessitano di condividere tra loro documenti. Tanto a casa quanto in ufficio un server NAS come il NASG302D, della serie DiskMaster di AtlantisLand, può essere una soluzione a questo tipo di esigenze, soprattutto per gli home user. Oltra a consentire la condivisione di foto,video, brani musicali e ogni altro tipo di documento senza dover avere necessariamente accesa una postazione della rete LAN a cui è collegato il NASG302D integra uns erver FTP, che permette di condividere le librerie di Itunes, e può funzionare come client oer BitTorrent: mentre non si è fisicamente davanti al Pc, esegue il download dei file posti in coda, anche se il terminale è spento. Può essere utilizzato indipendentemente dal sistema operativo installato (Windows, Linux o Mac) e permette l’accesso alle risorse condivise sia da una postazione della rete locale sia da Internet.

Inoltre, è possibile configurare più account, ognuno con fidderenti permessi, sia in accesso, sia in gestione dello spazio condiviso. Al suo interno è possibile installare 2 hard disk, SATA o Eide da configurare in modalità aid 0 (privilegiando la velocità di accesso ai file), in Raid 1 ( per garantire più sicurezza grazie alla ridondanza dei dati) o JBOD, opzione utile per avere un maggiore spazio a disposizione. Inoltre, una volta attivato il server Itunes è possibile la ricerca e la lettura diretta di brani musicali. La presenza di un printserver consente di condividere in rete una qualsiasi stampante USB.

Autore

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.