Home » Tech News » Le vittime di Google Panda

Le vittime di Google Panda

Google Panda, il nuovo servizio di Google se cosi possiamo definirlo ha cominciato già a fare le prime vittime, ma di cosa si tratta? Per chi non lo conosce Google Panda analizza i contenuti offerti nei blog e da priorità agli articoli più lunghi e originali.

La domanda nasce spontanea, come è possibile scoprire se il vostro blog o sito è stato colpito dal Panda? Aprite Google Analytics e selezionare l’intervallo di 2-3 mesi. Nei dettagli, precisamente su Sorgenti traffico>Motori di ricerca selezionare la voce non a pagamento

Cliccate su “Sorgente” e selezionate l’opzione “Paese Zona” a questo punto cliccare su“Filtro Paese/Zona” e scegliete “contenente” e scrivete “Italy“. A questo punto comparirà un grafico che mostrerà l’andamento del vostro blog o sito nell’ultimo periodo.

In questo modo scoprirete se il panda ha avuto pietà o meno dei vostri contenuti, una cosa è certa, se volete continuare ad avere visite e stare nelle prime posizioni della ricerca fatta su Google, scrivete articoli lunghi, corposi quindi ricchi con contenuti inediti, key in grassetto, tags importanti ma sopratutto evitate orrori ortografici.

 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Devi usare questo HTML tag e attibuti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Inserisci l’indirizzo email con cui ti sei registrato e riceverai un link per reimpostare la password.