HomeTutorial informaticiCome prevenire il tunnel carpale con il mouse verticale

Come prevenire il tunnel carpale con il mouse verticale

Avete mai sentito parlare del mouse verticale? Se lavorate per molte ore al PC e volete evitare la sindrome del tunnel carpale, allora questo prodotto fa al caso vostro.

mouse verticale

Il mouse verticale:Addio tunnel carpale

Trascorrere molte ore al PC potrebbe portarvi ad essere afflitti dalla sindrome del tunnel carpale, rischiando addirittura un’operazione chirurgica, questo avviene perchè la mano sul mouse assume una posizione errata, per questo esistono prodotti come il mouse verticale, ma di cosa si tratta?

Come suggerisce il nome stesso, è un mouse con posizione verticale, ossia i tasti cosi come la rotellina per lo scroller sono situati verticalmente parlando, per cui la mano assume una posizione differente e corretta. Inizialmente potrebbe risultare assai difficile abituarsi ma dopo averci preso la mano non riuscirete più ad abbandonarlo.

Ovviamente non avendo il giusto numero di DPI non è consigliato per gli sparatutto ma se lavorate per molte ore o giocate ai punta e clicca allora questo prodotto è davvero l’ideale. Alimentato tramite batterie (non incluse nella confezione), comunica con il PC attraverso una chiavetta wireless (in dotazione), basterà spostare l’interruttore da OFF a ON per iniziare ad utilizzarlo fin da subito.

Di seguito vi riportiamo una video recensione del prodotto che mostra come utilizzarlo e quindi la differenza tra un comunissimo mouse e il verticale:

Su Amazon vi sono numerosi mouse verticale che si differenziano tra di loro in forma, dimensione e tipo di uso, tutti proposti ad un costo accessibile che va dai 10 ai 40 euro circa. Il mouse di cui vi abbiamo parlato oggi è acquistabile per 20 euro dal Regno Unito e include nella confezione una sorta di cover gommosa che oltre a proteggere il mouse, massaggia la mano dell’utente dando una sensazione piacevole al tatto.

Autore

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.