Home » Software (Download & Update) » Come fixare il crash di Google Chrome su Windows 10

Come fixare il crash di Google Chrome su Windows 10

Poche ore fa Microsoft ha rilasciato una nuova build per Windows 10 tramite il canale veloce, ovviamente ci stiamo riferendo alla versione Insider del sistema operativo. Essendo una BETA come sapete è normale che sia affetta da bug e problemi vari, tra questi ci è stato segnalato un crash di Google Chrome, ed oggi vedremo come risolverlo temporaneamente.

chrome

Google Chrome crasha su Windows 10? Ecco la soluzione!

Alcuni utenti hanno riscontrato un problema con Google Chrome sull’ultima build di Windows 10, lanciando il browser viene visualizzata una pagina web che va in crash con un errore. La soluzione per risolvere questo problema almeno fino a quando Google o Microsoft rilasceranno un ulteriore update è di installare la versione a 32 bit, ma se volete restare alla 64 bit potete seguire una breve e semplice procedura che vi riportiamo di seguito:

  1. Cliccate con il destro del mouse sull’icona di Google Chrome e selezionate Proprietà
  2. Nella schermata Proprietà di Chrome inserite il comando -no-sandbox in Destinazione e cliccate su OK
  3. Eseguite il browser con i privilegi di amministratore

Come vi abbiamo detto si tratta di una soluzione temporanea, con la prossima build di Windows 10 o aggiornamento di Google Chrome dovrebbe tornare tutto alla normalità. Il bug se cosi possiamo definirlo riguarda solo la versione a 64 Bit del browser e solo coloro che hanno la Insider Preview di Windows 10.

Come aggiornare la Insider Preview

Avete la Insider Preview e volete aggiornarla? Di seguito vi riportiamo i passaggi da effettuare:

  1. Recatevi sullo Start e digitate “Windows Update” per trovare “Impostazioni di Windows Update”
  2. Attendete la ricerca di una nuova build e al termine del download cliccate su RIAVVIA ADESSO

In questo modo il PC si riavvierà e installerà la nuova build, assicuratevi di impostare gli aggiornamenti su Veloce/Fast per poter scaricare le nuove build in anteprima a discapito ovviamente della stabilità del sistema.

Ripulire il PC dopo ogni aggiornamento

Nel caso non lo sappiate, quando si effettua l’update del sistema ad una nuova build, restano nella memoria dei residui che potete rimuovere come segue:

  1. Cliccate su Start
  2. Digitate pulizia disco
  3. Avviate il tool di Microsoft
  4. Selezionate l’unità dove è installato il sistema operativo e cliccate su OK
  5. Al termine del caricamento, cliccate su Pulizia di Sistema (in basso con l’icona amministratore)
  6. Selezionate nuovamente l’unità dove è installato Windows 10 e cliccate su OK
  7. Al termine del caricamento scrollate in basso e selezionate la voce relativa agli update di Windows
  8. Cliccate su Ok per avviare la pulizia

Se provenite da un sistema operativo precedente, cosi facendo risparmierete anche 10 o più GB ma non potete tornare indietro in quanto i file che restano nel sistema servono per il ripristino dello stesso in caso di problemi, quindi spetta a voi decidere se avere la possibilità di poter downgradare il sistema ma occupando giga di dati o se liberare spazio e di conseguenza prendersi la responsabilità di dover formattare il PC per installare un vecchio OS se Windows 10 non vi va a genio.

Per avere ulteriori informazioni sul browser e scaricare GOOGLE CHROME GRATIS, consultare il nostro articolo GOOGLE CHROME DOWNLOAD GRATIS ITALIANO: WINDOWS 10/8/7/VISTA/XP

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Devi usare questo HTML tag e attibuti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Inserisci l’indirizzo email con cui ti sei registrato e riceverai un link per reimpostare la password.