HomeTech NewsLimewire considerato il software più veloce al mondo per il P2P

Limewire considerato il software più veloce al mondo per il P2P

Gli sviluppatori di LimeWire hanno definito il loro programma
di file sharing in modalità P2P come
il più veloce programma di file sharing del pianeta.

E’stata rilasciata da poco la nuova versione 4.16 con la quale il programma si è
arricchito di una molteplicità di nuove funzioni, ma soprattutto ha aggiunto
nuove compatibilità che aprono nuove modalità di utilizzo. Tra
queste spiccano il supporto a BitTorrent e l’integrazione del protocollo di
scambio file di Gnutella. Inoltre è stata introdotta anche la tecnologia
Mojito DHT, che consente di agevolare lo scambio di file particolarmente rari.

Le novità però non si limitano alle soluzioni per il file sharing.
È già pronto un blog che tratta argomenti concernenti la scena
musicale underground di New York e sta per essere lanciato un contesto di social
network dal nome LimeSpot, dove appassionati di musica e artisti potranno incontrarsi
e condividere idee e punti di vista.

Ma LimeWire non è solo download illegale, con l’intento di dotarsi
di caratteristiche d’uso che lo rendano meno inviso alle major e a chi difende
i diritti d’autore, tra breve sarà lanciato un portale in cui verranno
venduti file legali, il LimeWire Store, un vero e proprio negozio musicale on
line dove i frequentatori potranno trovare un vasto catalogo di brani DRM free.

Dal punto di vista delle statistiche d’utilizzo attuale, è un dato
affidabile che circa il 18% dei computer statunitensi vede tra i software installati
anche LimeWire, ossia il 40% degli utenti che praticano il download mediante
P2P.

Autore

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.