HomeTech NewsNuovi metodi per scaricare con il P2P e File Sharing grazie ai servizi di hosting

Nuovi metodi per scaricare con il P2P e File Sharing grazie ai servizi di hosting

Grazie all’espansione delle connessioni veloci Adsl e fibra ottica sono molti di più gli utenti che si sono avvicinati ad internet ed in particolare al p2p.Oggi per la condivisione dei nostri file ci sono tantissimi programmi e siti che offrono ognuno un servizio di File Sharing. Primo fra tutti Emule che dopo lunghe battaglie è ancora disponibile su internet ed è uno dei piu amati dall’utenza proprio per questo motivo. Tutti lo usano perchè pensano sicuramente lo trovo sul mulo.

Girovagando su internet possiamo trovare tantissimi nuovi servizi “2.0” che offrono i loro server per la condivisione dei vostri File.

Oggi non si scarica solo Musica MP3, ma si scaricano DVD interi, puntate di telefilm, video, programmi e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.

Però, forse non tutti sanno che grazie ad alcuni nuovi metodi di condivisione file, è possibile scaricare a banda completa, quindi chi ha la fibra Fastweb può sfruttare al massimo la propria banda ad UN MEGABYTE al secondo, semplicemente facendo 3 piccole operazioni.

1) Andare su Google e cercare quello che volete seguito da “rapidshare” o “megaupload” o tanti altri che offrono lo stesso servizio.

2) Registrarsi a questi servizi rapidshare o megaupload nel nostro esempio che comporta i seguenti vantaggi:

* la possibilità di scaricare alla massima velocità

* non aspettare nessuna fila virtuale (fatta in secondi)

* scaricare quanti file volete, infatti se lo si fa da utenti non registrati potete solitamente scaricarne solo uno, mentre la maggior parte dei file è spezzettata in tanti file da 100 Mb.

Ci sono già milioni di persone che condividono i file grazie a questi servizi di UPLOAD e DOWNLOAD che spesso, hanno molte più cose dei comuni p2p. Infatti il concetto è semplice. Carichi un file da te desiderato e condividi il Link con chi vuoi tu.

Facciamo un esempio pratico per capire meglio come funziona:

Ipotizziamo di voler cercare una puntata di un telefilm, girato in casa da noi ovviamente non quelli protetti da copyright che chiameremo “Scrub” (e non SCRUBS come il telefilm).

Apriamo google e dicitiamo la stringa di ricerca “scrub rapidhsare”.

Comparirà una lista di risultati ma a noi basta cliccare sul primo o il secondo per ritrovarci in una pagina piena di link che ci permetteranno di scaricare gli episodi di SCRUB con rapidshare. Una volta scaricati possiamo unirli con WINRAR e poi goderci lo spettacolo. In questo esempio IPOTETICO è provabile che siamo incappati in qualche sito Americano. Niente paura, sempre con google cerchiamo dei siti che forniscono sottotitoli come www.italiansubs.net o www.csssubs.org cosi’ da poter capire tutto. Nel caso in cui volessimo cercare qualcosa in italiano basterà aggiungere la scritta ITA alla nostra stringa di ricerca cosi’ da cercare qualcosa in italiano.

Questo è solo un esempio IPOTETICO di quello che si potrebbe fare con questi semplici strumenti del web ma ogni giorno nascono community italiane e straniere che condividono centinaia e centinaia di questi link.

Ovviamente non potreste e non dovreste caricare file protetti da copyright.

Questi servizi sono purtroppo a pagamento se volete scaricare tutto il giorno ma vi offrono la possibilità di scaricare e condividere tutto quello che volete. Se con Emule per un file da 600Mb impiegate 3 Giorni , con questi nuovi metodi impiegherete solo 15 minuti.

Le versioni FREE di questi servizi vi consentono di scaricare un solo file al giorno purtroppo.

In America il fenomeno si è presentato molto ma molto prima che in italia ed è quindi possibile trovare l’impossibile in lingua inglese mentre in italia è molto piu’ difficile trovare community di questo tipo anche perchè non tutti ne sono a conoscenza.

Avete già provato questi nuovi metodi o preferite il buon vecchio Mulo?

Autore

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.