Home » Tech News » Google Reader chiude i battenti

Google Reader chiude i battenti

In data odierna, ci è giunta la notizia che Google, ha deciso di farla finita con il servizio Reader, noto lettore di feed RSS Online che a partire dal primo Luglio 2013, chiuderà ufficialmente i battenti.

Per coloro che non lo conoscono, Google Reader è un noto servizio online, utilizzato dalla maggior parte dei blogger e redattori per la condivisione dei propri articoli attraverso gli RSS. La nascita dei social network Facebook, Twitter e Google Plus ha oscurato l’importanza di feed RSS per questo a causa del mancato utilizzo da parte di molti utenti, Google ha deciso di mandare in pensione Reader.

Secondo quanto ha affermato Marco Arment sul suo blog, Google ha deciso di attuare questa drastica scelta dopo aver creato un servizio migliore in grado di abolire l’importanza dei feed reader.  Per questo motivo, il popolo del web non sentirà la manca degli RSS di Google. Attualmente esistono numerose alternative a Google Reader, per cui se qualcuno ha ancora intenzione di utilizzare gli RSS, può farlo.

Gli RSS sono utili per la diffusione dei propri articoli e per il posizionamento degli stessi sui motori di ricerca,ma anche i social network svolgono questo lavoro alla perfezione. Quante volte, effettuando una ricerca su Google o su altri motori, vi siete imbattuti in pagine o profili di utenti su Facebook, Twitter, Google Plus o affini? Questo perchè utenti e redattori come me, condividono i propri articoli via social network. I social sono il futuro della comunicazione e diffusione dei contenuti sulla rete. Come è accaduto per MSN con Skype, e per il java con il flash e successivamente HTML5, ogni cosa è soggetta a un evoluzione e probabile anche che in futuro i social network non verranno più utilizzati poichè sostituiti da qualcosa di più importante e migliore. Chi può dirlo? Nel frattempo vi invitiamo a lasciare un commento con le vostre considerazioni personali sulla decisione presa da Google.

Scritto da
Shinobi SEO WEB
Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram,

Cosa pensi di questo articolo?

0 0

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.