Home » Tech News » Facebook in ginocchio : 800 mila infetti

Facebook in ginocchio : 800 mila infetti

facebook

Ci è appena giunta notizia, che una nuova minaccia è presente sul social network “Facebook“. In questo articolo, vogliamo condividere con voi tutti i dettagli.

Facebook in ginocchio

Secondo quanto riportato dal New York Times, il numero delle vittime, colpito dal nuovo malware, si attesta sulle 800 mila. Il malware in questione non fa altro che rubare le informazioni personali degli utenti per poi diffonderle sulla rete, inviandole in primis ai suoi autori. Tale minaccia non è una novità, tempo fa ha aggredito anche Twitter.

Come funziona?

L’utente riceve il link di un video che sembra essere postato da un amico. Cliccando sul link, la vittima viene indirizzata ad una pagina dove verrà effettuato il download di un plugin per visualizzare il video in questione. La vittima, pensando che si tratti di un banale aggiornamento del codec, accetterà il download dello stesso e il malware inizierà il suo percorso avendo accesso alle vostre informazioni personali.

Google Chrome si difende, Firefox sotto attacco

Non appena ricevuta la notizia, Google ha subito disabilitato le estensioni che permettevano al malware di sferrare l’attacco, e cosi i lestofanti, autori della minaccia, hanno deciso di provare con Firefox. Il malware attualmente è ancora presente su Facebook e si sta diffondendo rapidamente.  Non installate per nessuna ragione al mondo, plugin sconosciuti, inoltre non cliccate su link video, anche se forniti da amici. In questo caso, chiedere a colui o colei che vi invierà il link, se è stato volontario o involontario.

Il malware come un qualsiasi virus della specie, una volta insediatosi nel vostro PC, invia messaggi ai vostri amici, a vostra insaputa, con link infetti. I vostri amici cliccando sul link, a sua volta verranno infetti e la catena prosegue. Come reagirà Mark Zuckerberg di fronte a questa pericolosa minaccia?

Scritto da
Shinobi SEO WEB
Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram,

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Devi usare questo HTML tag e attibuti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Inserisci l’indirizzo email con cui ti sei registrato e riceverai un link per reimpostare la password.