Home » The Witcher 3: CD Projekt RED si arrende alla pirateria

The Witcher 3: CD Projekt RED si arrende alla pirateria

the witcher 3

Da molti anni per non dire dal principio la pirateria la fa da padrone sia su software che musica, video e giochi. CD Projekt, software house autrice di The Witcher per anni ha provato a contrastarla con i suoi sistemi di protezione avanzati che sono stati con il tempo aggirati della serie fatta la legge trovato l’inganno, ma con il terzo capitolo disponibile da oggi ha deciso di arrendersi.

The Witcher 3: Disponibile da oggi anche per i pirati!

In The Witcher 3 la software house ha introdotto una sola protezione se cosi possiamo definirla che ha impedito ai pirati di lanciare il gioco prima del Day One ossia data di uscita fissata per oggi. Da due settimane la release è disponibile in rete ma coloro che l’hanno scaricata si sono ritrovati senza l’eseguibile necessario per lanciare il gioco. La punizione per i pirati è stata quella di rosicare se cosi possiamo dire fino ad oggi, giorno in cui scaricando un semplice update tramite il sito di GoG è possibile lanciare il gioco senza acquistarlo.

Dalla mezzanotte di oggi sulla rete si sono aperte numerose discussioni su come applicare la suddetta patch e di conseguenza lanciare il gioco, nulla di cosi difficile e ciò dimostra di come la software house abbia deciso di arrendersi offrendo su un piatto d’argento come si suol dire il proprio titolo a tutti coloro che non hanno intenzione di acquistarlo. Da CD Projekt ci saremmo aspettati un sistema di DRM avanzato come quello di The Witcher 2 che poi è stato aggirato con il tempo, essendo un titolo di punta ma non è cosi e come viene indicato all’interno della release stessa NO DRM! Quali potrebbero essere le motivazioni che hanno spinto gli sviluppatori a non applicare alcun tipo di blocco?

Dite la vostra con un commento! Vi ricordiamo che il gioco è disponibile da oggi su PC e console di nuova generazione.

Scritto da
Shinobi SEO WEB
Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram,

Cosa pensi di questo articolo?

0 0

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.