Home » Hardware » Steam Deck: Valve parla di colorazioni, Windows 11, nuove API e tante novità

Steam Deck: Valve parla di colorazioni, Windows 11, nuove API e tante novità

Valve torna a parlare della Steam Deck, la sua nuova console ibrida simile alla Nintendo Switch, in uscita sul mercato a partire dalla fine dell’anno con le prime spedizioni per chi l’ha prenotata. Quest’oggi la compagnia si sofferma sulla possibilità di avere ulteriori colorazioni oltre il classico nero, il supporto per WIndows 11 e nuove API.

Nuovi dettagli sulla Steam Deck

In occasione di una recente intervista, Valve ha affermato quanto segue:

Ne discutiamo spesso, abbiamo parlato molto e continuiamo a farlo sulla possibilità di lanciare la console in diverse colorazioni, tuttavia si tratta di una questione logistica piuttosto complicata. Avere molte SKU sul mercato è qualcosa a cui punteremo in futuro, qualora la console abbia il successo sperato.

Se gli sviluppatori conoscono le specifiche della console allora potranno anche ottimizzare al meglio i propri giochi, avere il controllo totale sia su hardware che software. Garantiamo la massima compatibilità con Windows 10 e siamo in contatto con AMD per assicurarci che il BIOS funzioni perfettamente anche con Windows 11, inoltre abbiamo implementato delle API per permettere agli sviluppatori di realizzare i propri titoli in modo tale che questi siano compatibili con la Steam Deck.

Valve ha aggiunto

La Dock permetterà di collegare la Steam Deck alla TV, trasmettendo quindi le immagini della portatile sul grande schermo, è un sistema simile a quello della Nintendo Switch. Non è obbligatorio l’uso della Dock, potete utilizzare qualsiasi dispositivo che permetta la trasmissione di immagini. Non abbiamo mai preso in considerazione l’idea di potenziare la console, anche perchè coloro che acquistano la Steam Deck lo fanno più che altro per giocare in mobilità, non ha senso sprecare risorse per creare una periferica poco sfruttata. Per questo motivo potete utilizzare qualsiasi hub USB-C.

In altre parole dunque potete collegare la Steam Deck alla Smart TV solo per giocare con i titoli PC sul grande schermo ma senza beneficiare di migliorie grafiche o in prestazioni. Valve ci tiene a precisare inoltre:

Non ci sarà alcun hardware segreto nella Steam Deck, non vi sono componenti nascosti che attiveremo solo dopo il lancio. Certo, il dispositivo riceverà nuove funzionalità nel corso del tempo, l’uscita è solo l’inizio, rappresenta il punto di partenza. Abbiamo in programma l’aggiunta di migliorie e funzioni dopo l’uscita, anche perchè abbiamo concepito l’hardware per ricevere aggiornamenti, proprio come accade con il client di Steam, si tratta di aggiunte non di hardware già presenti ma che vengono attivati dopo.

I progettisti parlano poi della risoluzione che la Steam Deck può raggiungere:

Certo, Steam Deck può garantire risoluzioni più elevate, integra sia una DisplayPort che l’HDMI. La risoluzione in uscita non viene gestita dalla dock ma dalla console stessa. Potrete collegare il Deck ad un qualsiasi adattatore che converte da HDMI a USB-C, in questo modo raggiungerete anche una risoluzione 4K.

La risoluzione in un gioco dipende naturalmente anche dal titolo stesso, dai settaggi grafici, Deck è come un PC, potrete aumentare la risoluzione a discapito delle prestazioni o ridurla ma avere maggiori framerate. Il Deck è come un PC da Gaming, potrete modificare le impostazioni a vostro piacimento. Collegando la console ad uno schermo 4K potrete sfruttare la risoluzione in questione, tutto dipenderà dalle richieste hardware dei giochi eseguiti.

Non è tutto, a quanto pare Valve sta già lavorando alla Steam Deck 2 anche se non è ancora in commercio il primo modello:

Molti di noi vorrebbero considerare la Steam Deck come una piattaforma aggiornabile a piacere, dopotutto perchè non proporre un nuovo upgrade ogni 3 mesi? Stiamo già guardando al futuro perchè crediamo che prodotti come questo abbiamo vita lunga, dunque è naturale che pensiamo a cosa possiamo realizzare in futuro. Attualmente non esiste un design per la Steam Deck 2, tuttavia stiamo discutendo sulla rotta da tracciare in futuro per il nostro dispositivo.

Valve ha depositato di recente un nuovo brevetto riguardante il Trackpad. Il brevetto descrive la capacità di rilevare la quantità esatta di forza applicata sui Trackpad, rendendo questi ultimi sensibili e in grado di restituire esperienze videoludiche inedite. Nel brevetto inoltre viene riportata la possibilità di modificare e personalizzare le opzioni dei controlli creando differenti profili, accessibili tramite un apposito menù, tarando il livello di sensibilitàb per adattarlo alle proprie esigenze.

Se avete prenotato tempestivamente la console la riceverete tra la fine di Dicembre ed i primi mesi del 2022, altrimenti non vi resta che attendere il 2022 inoltrato. La Steam Deck è ancora prenotabile in 3 differenti versioni:

  • 419 euro con 64GB di MMC + Custodia
  • 549 euro con SSD NVMe da 256 GB + Custodia, Bundle del profilo esclusivo della Comunità di Steam
  • 679 euro completa di tutto e memoria da 512 GB NVMe + Vetro acidato antiriflesso di qualità superiore + Custodia esclusiva + Bundle del profilo esclusivo della Comunità di Steam + Tema esclusivo per la tastiera virtuale
Scritto da
Shinobi SEO WEB
Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente. 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Devi usare questo HTML tag e attibuti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Inserisci l’indirizzo email con cui ti sei registrato e riceverai un link per reimpostare la password.