Internet & Geek Blog
tomtop
Software

Come aggiungere una seconda barra delle applicazioni in Windows

Se utilizzate Windows e necessitate come su MAC di una doppia barra per la gestione delle applicazioni e l’accesso immediato alle stesse, allora oggi è il vostro giorno fortunato, perchè vi spiegheremo come abilitare una seconda barra in Windows 7/8 e 10 tramite un software open source (GRATIS) chiamato Linkbar.

Doppia barra delle applicazioni in Windows con Linkbar

Purtroppo, il sistema non consente di aggiungere ulteriori barre, per tanto bisogna ricorrere a software esterni e tra questi troviamo Linkbar. Si tratta di un programma open source, quindi liberamente utilizzabile senza spendere un centesimo, il tool è compatibile con tutte le versioni di Windows dal 7 al 10 ed installa nel sistema una seconda barra delle applicazioni (come potete vedere nella foto in alto), senza sovrapporsi allo Start o eliminarlo.

 

Una volta lanciato, bisogna indicare una cartella da collegare alla barra, ad esempio scegliendo l’unità principale, verrà creata una barra delle applicazioni vuota nella parte superiore del destkop pronta all’uso. In qualsiasi momento potete scegliere delle scorciatoie per accedere rapidamente a software o file oppure trascinare le icone dal Desktop alla barra e selezionare la voce New Shortcut.

Tramite le proprietà potete anche scegliere la posizione e spostarla sul lato destro o sinistro invece che tenerla in alto.Linkbar permette di creare fino a 4 barre, una per ogni lato del Desktop, comodo non trovate?

  • Completamente GRATIS
  • Compatibile con tutte le versioni di Windows da 7 a 10
  • Permette di creare fino a 4 barre (una per ogni lato)
  • Possibilità di aggiungere file, cartelle o software alla barra tramite il drag e drop

Linkbar è indubbiamente il miglior programma per aggiungere due o più barre in Windows 10, Windows 7 e Windows 8.

Giovanni Damiano

<p>Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR</p><br />