Home » Tutorial informatici » Come controllare errori disco con Chkdsk (Scan Disk) in Windows 7, 8 e 10

Come controllare errori disco con Chkdsk (Scan Disk) in Windows 7, 8 e 10

Quando si verificano errori di caricamento nei programmi, blocchi del sistema o altri problemi, significa che nel disco sono presenti settori o file danneggiati, come fare per individuarli? Presto detto!

Come trovare gli errori con il Chkdsk o Scandisk

Se il vostro PC in questo periodo vi da problemi, è bene fare una bella scansione approfondita del disco fisso per capire se vi sono settori danneggiati. Su Windows esiste uno strumento valido chiamato Check Disk abbreviato in Chdsk, il quale può essere utilizzato in due modi:

  • Per la scansione del file system
  • Allineamento di data e ora e dimensioni dei file 

Questo tool può anche controllare ogni settore del disco per verificare se vi sono dati scritti male, settori danneggiati o problemi all’hardware, cercando di risolvere il problema. Lo strumento è presente in tutte le versioni di Windows, reso più veloce e ottimale nelle ultime. Per controllare un disco Windows con questo strumento, cliccate con il destro del mouse sull’unità e selezionate Proprietà, spostatevi su Strumenti e poi cliccate su Controlla.

In Windows 7 basta cliccare su Esegui Scandisk per abilitare le opzioni disponibili, le quali consistono nella correzione automatica degli errori del filesystem e il ripristino dei settori danneggiati. La procedura naturalmente vi richiederà il riavvio del PC per essere ultimata.  Il controllo errori del disco Windows è basato sullo strumento citato e funge ovviamente tramite il Prompt dei comandi, quindi:

  1. Cliccate sullo Start
  2. Digitate CMD
  3. Aprite il prompt dei comandi come Amministratori

A questo punto vi sono differenti comandi che potete digitare:

  • chkntfs c: controlla lo stato della scansione disco (la lettera C indica il disco) 
  • chkdsk /f c: controlla e corregge gli errori sul disco 
  • chkdsk /r c: scansiona i settori danneggiati 
  • chkdsk /r /f c: fa la scansiona e ripara i settori danneggiati 
  • chkntfs /x c: annulla una scansione programmata 

Se il vostro PC da problemi, allora non dovete far altro che utilizzare lo strumento di cui vi abbiamo parlato oggi.

Affidarsi a programmi esterni

Esistono anche degli ottimi programmi che permettono di scansionare il disco senza passare per il CMD e quindi rivolti a chi non è in grado di adoperarsi del Prompt dei comandi offerto dal sistema. 

  • Foolish Checkdisk : Un piccolo strumento che controlla e corregge eventuali errori con la possibilità di impostare un Rescan 
  • CheckDisk : Consente di scansionare il disco e ricercare eventuali settori danneggiati per poi ripararli
  • Macrorit Disk Scanner : Un programma che permette di controllare gli errori presenti sul disco e ripararli ma con qualche funzione in più rispetto gli altri 

Cosa pensi di questo articolo?

0 0

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.