Home » Software (Download & Update) » Windows 10: Un comando corrompe gli SSD

Windows 10: Un comando corrompe gli SSD

Con un semplice comando è possibile corrompere tutti i file di una qualsiasi unità di archiviazione NTFS su Windows 10. Il ricercatore Jonas L su Twitter ha parlato di vulnerabilità sottovalutata, la quale può provocare la corruzione degli SSD.

Attenti al comando che danneggia HDD e SSD

Stando a quanto affermato dal ricercatore, il comando in questione può essere eseguito anche da utenti che non hanno accesso ai permessi amministrativi, inoltre colpisce tutti i computer con unità NTFS, infine la falla può essere sfruttata per eseguire il comando in modo automatico dopo aver aperto un file creato ad hoc.

A quanto pare dopo la procedura le memorie risultano danneggiate, non sappiamo se possono essere recuperate in qualche modo, ma una cosa è certa, i file al loro interno vengono compromessi. In attesa di una patch correttiva ci sono due cose che potete fare, o affidarvi al file system FAT32 o tornare ad una qualsiasi versione del sistema operativo antecedente alla build 1803.

Microsoft dovrebbe essere già a conoscenza del problema, dunque potrebbe arrivare prossimamente una patch tramite Windows Update che risolve la falla in questione. Evitate di aprire file ricevuti da email sospette o in altri modi, potreste ritrovarvi l’SSD o hard disk danneggiato, con la perdita dei dati.

Scritto da
Shinobi SEO WEB
Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram,

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Devi usare questo HTML tag e attibuti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Inserisci l’indirizzo email con cui ti sei registrato e riceverai un link per reimpostare la password.