HomeSoftware (Download & Update)Come riparare video danneggiati

Come riparare video danneggiati

Come accadeva all’epoca con le VHS anche oggi, nonostante la tecnologia sia cambiata, è possibile imbattersi in video danneggiati con la differenza che non si tratta di una videocassetta ma di un video digitale. Quest’oggi cercheremo di ripararli attraverso alcuni validi metodi che solitamente funzionano e che vengono utilizzati da molti per aggirare il problema.

videocasete

Video danneggiati? Ecco la soluzione!

Il primo metodo è di scaricare VLC in quanto si tratta di un lettore video compatibile con la maggior parte dei formati presenti sulla rete ed è in grado di riprodurre oltre che ripristinare i video danneggiati. Quindi, una volta installato VLC, per ripristinare il video danneggiato cliccate sul menu principale del player e poi su Ripristina, il processo richiede diverso tempo ma potreste risolvere il problema.

Altro metodo risiede nell’uso del classico Windows Media Player che sicuramente avete installato sul PC o di QuickTime. Dai software cliccate su Risorse e poi su Tips per visualizzare i file da ripristinare, quindi aprite il video e selezionate Repair o scaricate il giusto codec.  Proseguendo troviamo un metodo infallibile nella maggior parte dei casi, ossia utilizzare il prompt dei comandi di Windows alias CMD come Amministratori, quindi:

  1. Tasto destro sul CMD che trovate sullo Start e cliccate su Esegui come amministratore
  2. Digitate chkdsk x:/r dove per X è intesa l’unità dove è presente il file corrotto
  3. Digitate Y per confermare
  4. Riavviate il computer al termine dell’operazione

In questo modo i file verranno analizzati e se individuati eventuali video danneggiati, riparati se è possibile. Come ultimo metodo vi consigliamo di ricorrere ad un programma chiamato DivFix ++, una volta aperto basta cliccare su Add Files per aggiungere i file danneggiati che volete riparare, assicurandovi di deselezionare le voci Keep Original Files e Cut Out Bad Parts, infine cliccate su Strip Index e poi su Fix.

Se con i metodi riportati non risolvere il problema, c’è solo una cosa da fare, cestinarlo.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram e Twitch

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.