HomeTech NewsTruffa del finto Hacker che chiede Bitcoin per non diffondere Video Webcam registrati

Truffa del finto Hacker che chiede Bitcoin per non diffondere Video Webcam registrati

Avete ricevuto una mail da un hacker che vi minaccia di diffondere il video catturato dalla Webcam se non pagate in Bitcoin? Cestinate la mail! La nuova “si fa per dire” truffa che in questi ultimi mesi sta circolando sulla rete.

Attenti alla truffa del finto Hacker

Nelle email scritte in italiano, un’individuo si spaccia per hacker, minacciandovi di diffondere a tutti i vostri contatti il video catturato dal vostro smartphone o PC tramite la Webcam, durante la navigazione su un sito pornografico o visione di contenuti vietati ai minori.

L’hacker o meglio dire finto hacker chiede un pagamento di circa 2000€ in BitCoin, a volte anche meno, senza illustrare la procedura da seguire per farlo, mettendo la vittima della burla davanti alla beffa oltre il danno.

La vittima, credendo di essere stata spiata durante la visione di materiale pornografico, si vede costretta a pagare il riscatto ma per farlo chiede l’aiuto di un’esperto, rivelando dunque il suo segreto o dipendenza che dir si voglia.

Si tratta di uno scherzo ben architettato per estorcervi molto denaro con facilità. Se ricevete email del tipo “Ciao cara vittima. Ti scrivo perché ho installato un malware sul sito web dei siti porno che hai visitato. Il mio virus ha preso le tue informazioni personali e ha acceso la tua fotocamera che ti ha ripreso…se non paghi TOT€ in Bitcoin diffonderò il video ai tuti i tuoi contatti….”  

Se ricevete email di questo tipo, CESTINATE! 

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram e Twitch

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.