Home » Tech News » Scoperto un malware in Microsoft Word che permette di infettare i PC senza Macro

Scoperto un malware in Microsoft Word che permette di infettare i PC senza Macro

Un gruppo di hacker e ricercatori, ha annunciato di aver scoperto un exploit all’interno del Microsoft Word, con il quale è possibile infettare i PC senza passare per le Macro.

Un nuovo exploit in Word: Occhio ai malware

Secondo quanto riportato da Trend Micro, inviando un documento Word sfruttando la Dynamic Data Exchange, è possibile eseguire un codice malevolo sul PC della vittima. Il file manomesso dal gruppo di hacker chiamato IsisAttackInNewYork.docx, si collega ad un server di controllo, scaricando il malware Seduploader, installandolo sul computer del malcapitato.

SensePost riporta che è possibile utilizzare questa feature per installare malware sfruttando Word, impedendo agli antivirus di rilevare la minaccia.  Microsoft naturalmente non rimane con le mani in mano, spiegando come riconoscere questa minaccia e difendersi:

Leggendo con estrema attenzione gli avvisi che vengono riportati su schermo all’apertura di un documento Word, è possibile sapere se il file aperto è infetto e quindi consente ad eventuali malware di installarsi nella macchina.E’ consigliabile disattivare l’aggiornamento automatico dei dati da un file all’altro tramite il Registro di sistema.

Questa tipologia di attacco è stata usata di recente anche per la diffusione del ransomware Locky, il quale non necessità dell’utilizzo di Macro per installare software malevoli sul PC.

Scritto da
Shinobi SEO WEB
Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram,

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Devi usare questo HTML tag e attibuti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Inserisci l’indirizzo email con cui ti sei registrato e riceverai un link per reimpostare la password.