Home » Tech News » Il pensionamento di XP è un errore secondo AVAST

Il pensionamento di XP è un errore secondo AVAST

XP

8 Aprile 2014, giorno in cui Windows XP andrà ufficialmente in pensione ma a quanto pare c’è qualcuno che non è d’accordo con la decisione presa da Microsoft, si tratta di AVAST.

Abbandonare XP è un grosso errore

Windows XP attualmente possiede un market share vicino al 30% per cui il rischio di attacchi da parte di malware è molto alto. Abbandonare Windows XP è un grosso errore anche perchè Microsoft non è ancora riuscita a convincere pienamente buona parte degli utenti a cambiare sistema operativo.

Il 23,6% di utenti utilizzano Avast su Windows XP con Internet Explorer 8. Su XP la probabilità di attacchi da parte di minacce di vario tipo è 6 volte superiore rispetto agli utenti che utilizzano Windows 7 o Windows 8. 

Ciò che ha voluto dire AVAST è che pensionare XP prima che gli utenti abbiano deciso di passare a Windows 7 è  molto rischioso per gli utenti e controproducente per l’azienda ma il dado è tratto come disse Cesare, la decisione è stata presa e Microsoft non tornerà indietro, a partire dall’8 Aprile Windows XP morirà o meglio dire andrà in pensione e non verrà più supportato dal team di sviluppo, il che vale a dire aggiornare a Windows 7 o Windows 8 per usufruire degli ultimi aggiornamenti disponibili.

Vi è ancora una grossa fetta di utenza che preferisce XP per una lunga serie di motivazioni ma a Microsoft questo non interessa, per cui la domanda sorge spontanea, cosa avete intenzione di fare? A voi i commenti e considerazioni personali.

Scritto da
Shinobi SEO WEB
Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram,

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Devi usare questo HTML tag e attibuti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Inserisci l’indirizzo email con cui ti sei registrato e riceverai un link per reimpostare la password.