HomeApple/iOSSteve Wozniak vuole un iPhone pieghevole

Steve Wozniak vuole un iPhone pieghevole

In occasione del Mobile World Congress 2019, aziende come Samsung e Huawei hanno presentato il proprio smartphone pieghevole, molte altre le seguiranno nel corso dell’anno, come Xiaomi e Oppo (giusto per citarne qualcuna).

Steve Wozniak parla dell’iPhone pieghevole

Secondo il co-fondatore di Apple “Steve Wozniak“, la Mela dovrebbe seguire la moda del momento con la produzione del primo iPhone pieghevole. 

Apple è sempre stata un’azienda leader in aree come il Touch ID o il Face ID, pagamenti tramite il telefono ed altro ma non è leader nei telefoni pieghevoli, ciò mi preoccupa in quanto mi piacerebbe avere un iPhone pieghevole.

 Apple ha avuto molto successo con gli iPhone, al punto da renderlo cosi importante da divenire nel tempo il centro dell’azienda, ma le cose stanno cambiando.  

Secondo quanto affermato da Wozzy, pare che Apple abbia lo sguardo rivolto altrove, per tanto l’iPhone pieghevole potrebbe non arrivare o per lo meno in tempi brevi. Vi informiamo che il lancio dei primi smartphone pieghevoli è previsto per Aprile ad un costo tutt’altro che accessibile, parliamo di ben 2000 euro.

Non ci resta che attendere per vedere se Apple in occasione dell’evento annuale previsto per fine anno, annuncerà l‘iPhone pieghevole. A seguire vi riportiamo il video dimostrativo del Samsung Galaxy Fold, che potete ammirare dal vivo se vi recate a Barcellona in questo periodo.

  • Display: Infinity Flex da 7,3 pollici (aperto) o 4,6 pollici (chiuso) con risoluzione QXGA + pari a 1536 x 2152 pixel e AMOLED HD+ 
  • Processore: Snapdragon 855 Qualcomm SDM855 e GPU Adreno 640
  • Memorie: 12 GB di RAM LPDDR4x e 512 GB di memoria interna 
  • Fotocamere: 12 Megapixel + 12 Megapixel + 16 Megapixel + 10 Megapixel
  • Batteria: 4.380 mAh  

Autore

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.