Internet & Geek Blog
tomtop
Tech News

Il Fluent Design arriva nel Windows Store

Tempo fa vi abbiamo accennato l’arrivo nelle future build di Windows 10 del nuovo Fluent Design. A partire da oggi la nuova interfaccia è già presente nello store per coloro che ovviamente fanno parte del programma Insider.

Il Fluent Design approda sul Windows Store

Il Fluent Design è la nuova interfaccia scelta e sviluppata da Microsoft per il suo sistema operativo, offrendo maggiore trasparenza e completezza, divenendo a tutti gli effetti minimalista. Il nuovo materiale che introduce la trasparenza nelle applicazioni di Windows 10 viene definito Acrillico e verrà adottato in molte altre app native a partire dal Fall Creators Update previsto per questo inverno.

Microsoft ha annunciato che offrirà degli strumenti semplificati per l’introduzione dei nuovi elementi stilistici anche in software Univeral Windows Platform. La struttura del Windows Store resta invariata, l’unico cambiamento introdotto riguarda lo stile dello stesso. Il Fluent Design agisce dunque sui materiali che caratterizzano l’interfaccia e non la disposizione di pulsanti o collegamenti.

Il prossimo passo è l’evoluzione del design. Il nuovo stile conferirà al sistema maggiori interazioni ed esperienze responsive fra differenti dispositivi, tra cui smartphone, tablet o realtà aumentata e non solo.

Il nuovo design focalizza l’attenzione su luce, profondità, movimento, proporzioni e materialità. Il cambio di stile avverrà in maniera graduale in base alle esigenze dei PC e dei dispositivi compatibili.

Il nostro obiettivo è di semplificare il lavoro agli sviluppatori, rendendo meno diversificate le applicazioni dello Store. Il Fluent Design permette dunque di eliminare i rettangoli statici sfruttando animazioni dinamiche, bidimensionali, profonde e avanzate.

Di seguito un video dimostrativo:

Giovanni Damiano

<p>Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR</p><br />