Internet & Geek Blog
tomtop
Hardware

CaptoGlove: Il guanto per la realtà virtuale arriva su Kickstarter

Il 2017 è l’anno della realtà virtuale, dopo i numerosi visori immessi sul mercato e rispettivi controller, è giunto il momento di passare allo stadio successivo, sostituendo i classici controller con dei guanti. Arriva su Kickstarter un progetto molto interessante chiamato CaptoGlove, un guanto per la realtà virtuale e aumentata, il quale richiede una cifra pari a 50 mila dollari per la produzione del suddetto dispositivo.

Arriva il guanto per la realtà virtuale

CaptoGlove è un guanto basato su sensori ed è in grado di riprodurre il movimento delle dita nella realtà virtuale senza ritardi e quindi in maniera perfetta. La trasmissione dei dati avviene tramite una connessione Bluetooth, è possibile prendere il controllo di un caccia in Digital Combat Simulator, afferrare oggetti e compiere molte altre operazioni. Coloro che si sono recati alla GDC avranno sicuramente provato i CaptoGlove presso l’apposito stand.

Il sistema è basato su un HRS ossia un sistema di riferimento inerziale e un Dead reckoning navigation system che permette di tracciare il livello di piega e flessibilità delle dita. Il guanto è alimentato da una batteria al litio che offre fino a 10 ore di autonomia, funziona su tutti i sistemi operativi, hardware e giochi ed è inoltre compatibile sia con iOS che con Android con la possibilità di utilizzare gli smartphone indossando il guanto.

 

I primi pezzi verranno spediti ad Aprile ad un costo di soli 160 dollari per le early backer e 250 dollari per la versione consumer. Il prezzo è caduno, quindi se volete portarvi a casa entrambi i guanti dovete spendere 299 dollari via Kickstarter o 490 dollari successivamente.
Giovanni Damiano

<p>Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR</p><br />