Home » Apple/iOS » WWDC 2021: Le novità annunciate

WWDC 2021: Le novità annunciate

Si è concluso da poco il WWDC21 di Apple, evento annuale che ha visto l’annuncio di importanti e interessanti novità per iPhone, iPad, Mac e Apple Watch, ve le riportiamo a seguire.

WWDC 2021: Le novità

iOS 15 introduce una serie di novità per notifiche,messaggi e mappe. Con il nuovo sistema operativo potrete gestire le priorità in base ai mittenti attraverso il salvataggio diretto di foto inviate nella galleria per un accesso immediato.

Con Share With You potrete condividere anche altre tipologie di contenuti mentr econ Live Text riconoscere e selezionare testi presenti nelle foto, utilizzandoli come preferite. L’app Meteo si rinnova con mappe ad alta risoluzione,supporto per il territorio italiano e la possibilità di accedere ad un numero maggiore di dettagli.

L’evento Apple ha visto la partecipazione anche di FaceTime, con delle interessanti novità che verranno implementate con il nuovo sistema operativo. iOS 15 porta con sè una interfaccia rinnovata, nuove opzioni di condivisione, supporto su Android e Windows 10, attraverso una web app. Il sistema cross-platform funzionerà mediante dei link condivisibili.

Nuova interfaccia con struttura a griglia, supporto audio spaziale e modalità portrait, la quale permette di sfumare lo sfondo per concentrarsi sul volto in primo piano, oltre un sistema di controllo per la cattura dell’audio, il quale permetterà di decidere se registrare solo la voce o anche i rumori di fondo.

Altra interessante novità è lo SharePlay, sistema di condivisione che permette di vedere un contenuto video o riprodurre un audio con un contatto. Tra i servizi supportati vi sono Disney+, HBO Max e Switch, oltre ad Apple Music e Apple TV.

Con l’arrivo dell’iOS 15 anche gli Apple AirPods si aggiornano, attraverso l’implementazione dell’audio spaziale, supporto Find My e Conversation Boost, quest’ultima permette di migliorare l’accessibilità dei dispositivi, permettendo alle persone con deficit di udito di sentire meglio la voce, mediante l’amplificazione, isolando rumori di fondo.

Con una nuova opzione potrete ottenere delle segnalazioni sulle notifiche, leggere la lista della spesa e svolgere altre azioni. Gli auricolari Apple ricevono inoltre il supporto Find My con il quale potrete trovare più facilmente i dispositivi utilizzando iPhone, iPad e Mac.

Apple ha infine parlato dell’ampliazione del supporto per l’Audio Spaziale, con maggiore attenzione per l’Audio 3D e Dolby Atmos, per un’esperienza più immersiva. iOS 15 permetterà di usare più applicazioni in contemporanea mediante un Multitasking avanzato, oltre la possibilità di collocare widget direttamente sulle schermate o prendere appunti in modo semplice e veloce con il Quick Note.

Con iPadOS 15 potrete usare i widget introdotti da Apple con la scorsa versione anche nelle schermate. La grafica dei widget si rinnova, rendendoli più grandi, belli e interattivi. Proprio come accade su iPhone potrete mantenere una schermata iniziale meno ingombrante, archiviando le app che usate raramente tramite cartelle organizzate in modo automatico. Mediante le nuove icone viene semplificato l’accesso alla modalità di visualizzazione divisa. Potrete aprire finestre al centro dello schermo o minimizzarle in basso.

Le note vengono migliorate con la possibilità di aggiungere i tag, una sorta di hashtag che consentono di classificare in modo più semplice e immediato le varie note. A tal proposito entra in scena il Quick Note, funzione pensata per consentire agli utenti di prendere appunti in qualsiasi momento, richiamandola anche con la Apple Pencil. Come ultimo ma di certo non meno importante vi sono miglioramenti anche per l’applicazione Traduci, la quale permette di tradurre testi anche su iPad, mediante la traduzione automatica, in grado di rilevare chi parla in una qualsiasi lingua.

Nel corso dell’evento Apple ha annunciato macOS Monterey, nuova versione del sistema operativo per Mac che porta con se delle interessanti novità. Si parte con lo Universal Control, funzione che permette di usare gli stessi mouse e tastiera su Mac e iPad. Potrete in questo modo eseguire operazioni come il drag and drop tra due dispositivi in contemporanea. Monterey porta anche AirPlay sui Mac, permettendo la condivisione di qualsiasi contenuto e media da iPhone o iPad ad altri Mac. Come su iOS anche su Mac sarà possibile usare le Scorciatoie, quest’ultime funzioneranno per differenti tipi di attività.

Safari, il browser nativo di macOS subisce delle importanti modifiche, dalla interfaccia grafica rinnovata, la quale dona maggiore spazio al contenuto della pagina ad una migliore gestione delle tab e della finestra, con barra superiore più ordinata e la possibilità di raggruppare le schede per aprirle tutte insieme. Potrete sincronizzare i gruppi con i vari dispositivi mediante lo stesso account e condividerli via e-mail.

La Privacy sta molto a cuore ad Apple, per questo motivo la conferenza di Cupertino ha visto delle importanti novità per proteggere al meglio gli utenti. Il client di posta elettronica Mail si arricchisce con Mail Privacy Protection, funzione che si occupa di nascondere la localizzazione geografica del dispositivo, impedendo il tracciamento. Tramite una nuova schermata potrete conoscere il comportamento della pp, sapendo a quali dati hanno accesso e in quali e quante occasioni.

Anche Siri ha una importante novità, ossia l’elaborazione dei comandi vocali direttamente sui dispositivi. Quando pronuncerete un comando non verranno più effettuate registrazioni non autorizzate. Naturalmente non potevano mancare novità anche per iCloud. Si parte con un nuovo metodo per il recupero dell’account, nel caso in cui dimentichiate la password, potrete scegliere contatti fidati che riceveranno il codice di sblocco dell’account.

Altra novità risiede nel Privacy Relay, la quale permette agli utenti di connettersi in modo più sicuro sfruttando Safari. Con Hide My Emails invece utilizzando Sign in with Apple potrete usare indirizzi email random per registrarvi a servizi in modo temporaneo. Questo tipo di indirizzi può essere creato ed eliminato in qualsiasi momento.

Apple svela al mondo il watchOS 8, il nuovo sistema operativo per Apple Watch,il quale porta con se una lunga serie di novità. Si parte con la misurazione dedicata al respiro, la quale fornisce maggiori informazioni all’utente durante il monitoraggio del sonno. Apple Watch con watchOS 8 potrà monitorare due nuovi sport: Pilates e Tai Chi.

Altre novità riguardano il supporto alla nuova generazione di quadranti, con la possibilità di personalizzare le immagini mostrate oltre una serie di informazion. Potrete usare Apple Watch per trovare gli oggetti come avviene con iPhone tramite l’applicazione. Non mancano all’appello l’app Contatti, il supporto always one per più applicazioni oltre la funzionalità Scribble.

Apple avrebbe deciso di cambiare strategia per i futuri aggiornamenti. Gli utenti avranno a disposizione due opzioni per aggiornare gli IPhone e iPad, una permette di scaricare e installare l’ultimo firmware, l’altra invece di scaricare e installare solo aggiornamenti di sicurezza.

Concludiamo con i dispositivi supportati:

  • iPhone 12 (tutti i modelli)
  • iPhone 11 (tutti i modelli)
  • iPhone‌ XS
  • iPhone‌ XS Max
  • iPhone XR
  • iPhone‌ X
  • ‌iPhone‌ 8
  • ‌iPhone‌ 8 Plus
  • ‌iPhone‌ 7
  • iPhone‌ 7 Plus
  • ‌iPhone‌ 6s
  • ‌iPhone‌ 6s Plus
  • iPhone SE‌ (prima generazione)
  • iPhone SE‌ (seconda generazione)
  • iPod touch (settima generazione)
  • iPad‌ Pro (tutti i modelli)
  • iPad‌‌ (8th generation)
  • iPad‌‌ (7th generation)
  • iPad‌‌ (6th generation)
  • iPad‌‌ (5th generation)
  • iPad‌‌ mini 5
  • iPad‌‌ mini 4
  • iPad Air (4th generation)
  • iPad Air‌ (3rd generation)
  • iPad‌‌ Air 2
  • Apple Watch Series 3
  • Apple Watch Series 4
  • Apple Watch Series 5
  • Apple Watch Series 6
  • Apple Watch SE
  • iMac (modelli late 2015 e successivi)
  • iMac Pro (modello del 2017 e successivi)
  • Mac Pro (modelli late 2013 e successivi)
  • Mac Mini (modelli late 2014 e successivi)
  • MacBook Pro (modelli early 2015 e successivi)
  • MacBook Air (modelli early 2015 e successivi)
  • MacBook (modelli early 2016 e successivi)

A quanto pare macOS Monterey non supporta alcune funzionalità sui processori Intel:

  • La modalità Portrait su FaceTime: Permette di sfocare lo sfondo dietro il soggetto durante la videoconferenza
  • Live Text: Permette di nteragire con il testo nelle foto e nelle immagini, copiandolo per incollarlo altrove
  • Nuova modalità di visualizzazione “globe” su Apple Maps
  • Apple Maps: Mappe più dettagliate per le città compatibili come San Francisco, Los Angeles, New York e Londra
  • Voci Text-to-speech neurali in lingua svedese, danese, norvegese e finlandese
  • Dettatura on-device offline
  • Dettatura on-device senza limiti di tempo
Scritto da
Shinobi SEO WEB
Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, Ludomedia, Instagram,

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Devi usare questo HTML tag e attibuti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password dimenticata

Inserisci l’indirizzo email con cui ti sei registrato e riceverai un link per reimpostare la password.