Internet & Geek Blog
Tutorial

Amazon PAY arriva in Italia: Come funziona

A distanza di tempo dal lancio in USA, il nuovo servizio di AMAZON “Pay” arriva anche in Italia, scopriamo insieme di cosa si tratta e come si usa.  Amazon Pay è un nuovo metodo di pagamento, sicuro, intuitivo, veloce ed ovviamente legale che permette ai consumatori di pagare gli acquisti online utilizzando il proprio Account Amazon, nel quale sono presenti le carte di credito inserite manualmente ed associate all’account per gli acquisti sulla piattaforma. 

Amazon Pay approda in Italia

In altre parole, con Amazon Pay è possibile pagare nei siti web supportati, utilizzando l’account Amazon e quindi senza registrarsi ulteriormente, inserire carte di credito manualmente o passare via Paypal. Il servizio ovviamente è stato lanciato per contrastare la concorrenza,proponendo un valido e sicuro non che veloce metodo di pagamento. Non è più necessario registrarsi ad un dato sito o inserire le credenziali per il pagamento, basterà semplicemente indicare user e password del proprio account Amazon per loggarsi e pagare.

Il pagamento avverrà utilizzando una delle carte di credito associate al conto. Con questo tipo di pagamento è possibile evitare le truffe online in quanto avviene come con Paypal, in caso di problemi lo staff di Amazon provvederà a risolvere la situazione rimborsando l’acquirente. La domanda a questo punto sorge spontanea, come fare per utilizzare il nuovo servizio? Se un sito è compatibile troverete l’apposita funzionalità ma per attivarla recatevi nella pagina di presentazione di Amazon Pay e cliccate su “per gli acquirenti”, dopo di che proseguite con la procedura guidata.

Ogni qual volta che un sito e-commerce che non sia Amazon propone il pulsante Amazon Pay, potrete pagare gli acquisti da smartphone, tablet o PC utilizzando le credenziali del vostro account. La carta di credito sulla quale verrà addebitato l’importo può essere PostePay, Paypal e qualsiasi altra Mastercard, VISA o di altri circuiti supportati dalla piattaforma. Il vantaggio risiede nel fatto che non bisogna fornire alcuna carta o indicare l’indirizzo di spedizione perchè ci penserà Amazon a provvedere automaticamente a tutto.  Potete anche aprire dei reclami o contestazioni per richiedere dei rimborsi. 

I negozi online che vogliono ricevere pagamenti con questa modalità devono pagare 35 centesimi per ogni vendita e il 3,4% del prezzo ricevuto, mentre i consumatori non avranno tassazioni ma si ritroveranno a pagare il prezzo del prodotto e dell’eventuale spedizione. Comodo non trovate?