Internet & Geek Blog
Tutorial

Come abbattere le tariffe per la spedizione di pacchi

In molti settori produttivi e commerciali, le spedizioni rappresentano un aspetto molto importante. Per questo le tariffe per la spedizione di pacchi sono un capitolo di spesa da tenere sotto controllo, per ritrovarsi a fine anno con molto denaro risparmiato. In questo articolo vedremo quali sono le mosse vincenti per risparmiare, senza incidere sulla qualità delle spedizioni.

Risparmiare sui materiali di spedizione

Il primo protagonista di qualsiasi spedizione pacchi è il mittente, il quale durante l’operazione di confezionamento del pacco può abbattere i costi dei materiali utilizzati: cartoni, polistirolo, pluriball.

Riguardo proprio ai cartoni, si può compiere un’azione che è allo stesso tempo economica ed ecologica, vale a dire riciclarli. Se l’oggetto da spedire non è di grandi dimensioni, sarà sufficiente riciclare il cartone dell’elettrodomestico appena acquistato o proveniente dal supermercato sotto casa.

La cosa importante, comunque, è che questi cartoni siano perfettamente integri, cioè privi di buchi. Una volta certi di questo, ogni scatola andrà bene per spedire un pacco verso qualsiasi destinazione.

Oltre alle scatole di cartone, si possono riciclare anche i materiali necessari per proteggere gli oggetti dagli urti e le sollecitazioni. Stiamo parlando del polistirolo, essenziale se si vogliono salvaguardare le merci, in particolare quelle in vetro o di altro materiale fragile. Sia i fogli che le perle di polistirolo possono essere gli stessi trovati nel pacco della televisione appena acquistata o nell’involucro di un regalo appena ricevuto. Riciclare il polistirolo alla lunga rappresenta un’ottima fonte di risparmio.

Infine, tra i materiali che si possono riciclare spicca il pluriball, cioè quei fogli di plastica tempestati di piccole bolle contenenti aria. Le qualità protettive del pluriball sono indubbie, come il risparmio che si può ottenere a fine anno se si ricicla quello presente già in casa, anziché acquistarlo.

Come scegliere le tariffe migliori per la spedizione dei pacchi

Realizzare un pacco utilizzando un cartone riciclato, e proteggerne il contenuto con polistirolo e pluriball riciclati, può far risparmiare. Tuttavia, il fattore che realmente influenza le tariffe di spedizione dei pacchi è il tipo di spedizioniere scelto.

Oggi i corrieri espresso e i servizi di spedizione si differenziano sia per il tipo di spedizioni effettuate che per i prezzi offerti. Per questo motivo è importante investire del tempo per capire quale corriere espresso può essere il più adatto.

Ci sono vari modi per fissare il prezzo di una spedizione, due in particolare. Il primo consiste nel legare il prezzo di una spedizione al peso e al volume del pacco, creando vari scaglioni di spesa. Questo metodo avvantaggia i mittenti che devono spedire pacchi di piccole dimensioni, mentre inizia a essere costoso per le spedizioni dei pacchi più corposi.

Il secondo metodo, invece, consiste nel fissare una tariffa valida per i pacchi fino a un determinato peso, e variabile solo in base ai Paesi di destinazione.

Su internet troverete molti siti internet, oltre a quelli dei classici corrieri espressi come UPS, TNT, SDA (con costi più elevati), anche siti internet di comparatori di prezzi da cui è possibile ordinare direttamente la spedizione confrontando prima i prezzi dei vari corrieri espressi. Infine, ma non meno degni di nota, ci sono i siti internet degli spedizionieri, cioè aziende che a loro volta si appoggiano a dei classici corrieri espressi e che, forti delle scontistiche a loro riservate per via dei grandi volumi di spedizione generati, riescono ad offrire lo stesso servizio di un corriere espresso ma ad un prezzo decisamente inferiore. Tra questi ad esempio segnaliamo SpedireAdesso.com che offre servizi di spedizione online i cui prezzi sono classificati in 3 fasce di peso e prezzo, coincidenti con altrettanti gruppi di Paesi Europei di destinazione.