Internet & Geek Blog
Software

WeGame: Il “clone di Steam” dalla Cina con furore

Arriva in Cina il clone di Steam con i suoi 200 milioni di videogiocatori, parliamo del Tencent Games Platform che a breve cambierà nome in WeGame, ad annunciarlo è stata la stessa Tencent.

WeGame sfida Steam

E mentre Steam in occidente conta 140 milioni di videogiocatori, in Cina WeGame si fa strada sul mercato del digitale con i suoi 200 milioni. Il noto colosso cinese attualmente possiede quote di mercato molto sostanziose e importanti provenienti da Activision, Blizzard, Riot Games, Epic Games e Super Cell, affermando che continuerà a focalizzarsi sulla Cina, escludendo dunque per ora la possibilità di esportare la sua piattaforma in occidente.

I giocatori cinesi possono dunque mettere le mani su Leauge of Legends, Fifa Online 3 e molti altri titoli incentrati sul multiplayer. All’interno del vasto catalogo della piattaforma vi sono come per Steam giochi di ogni tipo, gratis e a pagamento, pensati per la realtà virtuale o per la realtà aumentata. Tencent afferma:

Tencent Games Platform ha debuttato sul mercato dopo rispetto a Steam ma ha scalato in poco tempo le classifiche bruciando le tappe. Prevediamo di lanciare 100 titoli premium entro quest’anno, la maggior parte provenienti dal mercato occidentale. Attualmente sulla piattaforma vi sono titoli validi come Don’t Starve, Stardew Valley e Cities Skylines. Per i produttori occidentali WeGame è una grande opportunità per portare i propri titoli in Asia aggirando le restrizioni che Steam impone.

A questo punto la domanda sorge spontanea, resterete fedeli a Steam o passerete a WeGame se quest’ultimo giungesse in Europa?

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR