Internet & Geek Blog
Software

Microsoft aggiorna anche Windows XP con il Patch Tuesday

Ebbene si, Microsoft ha deciso di aggiornare anche Windows XP oltre che Windows 10 con il Patch Tuesday, update cumulativo che introduce correzioni di sicurezza nel sistema.

Patch Tuesday di giugno: Il changelog

  • Risolto un problema che obbligava l’utente a premere la barra spaziatrice per effettuare l’acceso dalla schermata di blocco
  • Risolto un problema con il firewall sul Surface Hub con le operazioni di cleanup
  • Risolto un problema con il race condition che impediva il funzionamento delle risposte alle notifiche cross-device di Cortana
  • Risolto un problema che impediva al Privacy Separator dell’Access Point Wireless di bloccare le comunicazioni tra dispositivi wireless su subnet locali
  • Risolto un problema su Surface Hub che portava ad un arresto del tracciamento touch del Windows Ink
  • Risolto un problema che portava Internet Explorer 11 ad ignorare la policy  “Send all sites not included in the Enterprise Mode Site List to Microsoft Edge” all’apertura di un Preferito
  • Risolti problemi con il fuso orario e Internet Explorer
  • Aggiornamenti di sicurezza a kernel Windows, Microsoft Windows PDF, driver kernel-mode di Windows, Microsoft Uniscribe, Device Guard, Internet Explorer, Windows Shell e Microsoft Edge.

Adrienne Hall tramite un post sul blog ufficiale Windows Experience afferma:

Abbiamo identificato alcune vulnerabilità che mettono i sistemi ad un elevato rischio di attacco da parte di organizzazioni governative, per tanto abbiamo deciso di intervenire nonostante le nostre politiche standard di sicurezza

Per risolvere questi rischi vogliamo fornire ulteriori aggiornamenti di sicurezza oltre al classico  Update Tuesday. Gli aggiornamenti sono stati resi disponibili per tutti, anche per coloro che utilizzano versioni antecedenti.

Vi ricordiamo che il supporto ufficiale per Windows Xp è terminato nel 2014, tuttavia Microsoft continua ancora oggi a rilasciare delle patch correttive in caso di problemi, sopratutto dopo la recente diffusione del ransomware WannaCry.

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR