Internet & Geek Blog
Software

Come usare il CMD su Windows

Con l’avvento del sistema operativo a finestre, la necessita di imparare ad utilizzare il CMD ossia il prompt dei comandi di Windows è scomparsa nel corso degli anni, sapere almeno i comandi base è essenziale, per questo oggi vi illustreremo tutto o quasi quello che c’è da sapere.

cmd

CMD: Di cosa si tratta?

La nuova generazione è abituata al sistema operativo a finestre ma agli inizi non era cosi, tutti i comandi dovevano essere digitati tramite il DOS, con l’arrivo del primo Windows a interfaccia grafica è stato implementato il CMD detto anche prompt dei comandi, una finestra in DOS che permette di eseguire particolari comandi a volte necessari come i bei vecchi tempi, per questo motivo conoscerli è importante.

Il CMD è un software che potete trovare all’interno di tutte le versioni di Windows, generalmente è situato in Tutti i programmi > Accessori > Utilità di sistema se avete versioni vecchie del sistema operativo, in caso contrario potete trovarlo rapidamente digitando CMD dalla barra di ricerca nello Start.

Usare prompt dei comandi come amministratore

E’ importante lanciare il CMD come amministratore, cosi facendo si ha accesso all’intero sistema ed ogni comando “valido” che abbia a che fare con l’amministrazione non vi darà alcun problema.

Usare il prompt dei comandi come amministratore è molto semplice, basterà cliccare con il tasto destro del mouse sul CMD e scegliere dal menu a tendina la voce Esegui come amministratore, assicuratevi di scegliere sempre questa voce prima di lanciare il prompt dei comandi, cosi facendo potete utilizzare qualsiasi comando.

cmd comandi

Come usare il CMD: I comandi base

Di seguito vogliamo riportarvi una lista di comandi da conoscere se volete utilizzare il prompt dei comandi:

  • CD nomecartella (vi permette di entrare in una cartella)
  • CD.. (comando utilizzato per tornare alla directory precedente)
  • dir  (mostra il contenuto di una directory)
  • chkdsk (scansiona il disco e mostra il relativo rapporto)
  • cls (cancella lo schermo)
  • cmd (avvia un nuovo prompt dei comandi)
  • convert (converte volumi da fat a ntfs)
  • copy (copia uno o più file da una posizione ad un’altra)
  • del (cancella uno o più file)
  • exit (termina il cmd)
  • find (permette di ricercare un file)
  • format (formatta un disco)
  • help (fornisce una lista di comandi)
  • label (permette di cambiare l’etichetta)
  • md (crea una directory)
  • mkdir (crea una directory)
  • move (sposta uno o più file)
  • print (stampa)
  • ren (rinomina un file)
  • rename (rinomina un file)
  • replace (sostituisce un file)
  • rmdir (elimina una directory)
  • ver (visualizza la versione di Windows)
  • xcopy (copia intere strutture)

Ovviamente esistono molti e molti altri comandi, ma se imparate quelli appena citati, riuscirete a compiere le operazioni più essenziali tramite il prompt dei comandi.

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR

Termini di ricerca:

  • comando cmd e intro