Internet & Geek Blog
tomtop
Tech News

Come risparmiare nell’acquisto della stampante

Non è per niente facile scegliere la stampante migliore per il tuo ufficio, per la tua azienda o per il tuo home office. Le scelte sono davvero tante ed è normale che ti senta completamente spaesato nei negozi di elettronica.

La soluzione può offrirtela la rete, non solo attraverso prezzi bassi e risparmio, ma anche, grazie all’infografica preparata da RisparmioStampa, che ti aiuterà a scegliere la stampante perfetta per te e per i tuoi colleghi.

infografica-come-scegliere-stampante-risparmiostampa

Infografica su come scegliere una Stampante realizzata da RisparmioStampa – Franchising Cartucce e Toner

Come? È semplice, basta seguire le indicazioni fornite dall’infografica per poter scegliere la macchina che più fa al caso nostro, senza comprarne una troppo costosa (e inutile) o troppo economica (e non in grado di sopperire alle nostre esigenze).

Sì, perché soprattutto per le stampanti il vecchio adagio statunitense dell’one size fits all non funziona e c’è bisogno di procedere con la massima attenzione per portarsi a casa la soluzione più adatta alle nostre esigenze.

Non tutte le stampanti sono uguali

Quando parliamo di stampanti ci riferiamo ad una categoria merceologica che negli anni si è specializzata, seguendo quelle che erano le indicazioni dei professionisti che hanno bisogno di stampare per lavoro o per piacere.

C’è chi ha bisogno di stampare in alta qualità a colori, chi invece può accontentarsi di semplici copie in bianco e nero perché è solo dei documenti che ha bisogno.

C’è chi ha estremamente bisogno di una stampante veloce che possa sputare fuori centinaia di copie l’ora e chi invece può concedersi il lusso di aspettare i tempi di una stampante ink-jet.

Le scelte, soprattutto per chi si avvicina per la prima volta all’acquisto della stampante sembrano essere davvero tante, forse troppe, ed è proprio per questo che è stata concepita l’infografica in questione.

Le tre P della Perfezione

Se sei un perfezionista sul lavoro, saprai bene che la scelta degli strumenti che ti permettono di lavorare sono una parte fondamentale della tua organizzazione lavorativa.

Diceva il buon Abramo Lincoln che se avessimo a disposizione 50 ore per abbattere un albero, dovremmo passare le prime 49 ad affilare l’accetta e lo stesso vale sicuramente per le stampanti. Non si devono affilare, per carità, ma c’è sicuramente bisogno di scegliere quella giusta per il tipo di lavoro che andremo a fare. Per questo possiamo aiutarci con un semplice schema, che abbiamo chiamato quello delle 3P:

  • Prezzo: il prezzo è una parte fondamentale della scelta. Perché infatti portarsi a casa qualcosa di molto costoso quando magari non ne abbiamo bisogno? La somma risparmiata può essere investita su altri strumenti di lavoro, senza avere per questo una stampante che sia meno utile per i nostri compiti
  • Produttività: non si devono creare colli di bottiglia e non dobbiamo assolutamente permettere che nella nostra azienda si formino file chilometriche alla stampante. C’è bisogno dunque di una stampante in grado di offrirci copie alla velocità giusta
  • Precisione: non tutti hanno bisogno di stampe ad altissima qualità e per questo dovremo cercare di scegliere la stampante appropriata: chi stampa foto semi-professionali non ha certamente le stesse necessità di chi invece stampa solo documenti

E il toner?

Lo sapevi che il toner costa, per peso, più del tartufo bianco? Si tratta di una logica commerciale perversa che ha spinto i produttori di stampanti a vendere sotto-costo le stampanti per poi fare ricarichi da capogiro proprio con le cartucce e i consumabili come il toner. Anche a questo problema si può ovviare molto facilmente, scegliendo toner compatibili delle migliori marche, che offrono una qualità pari o superiore ai consumabili originali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *