Internet & Geek Blog
Tech News

Come firmare digitalmente: Tutto quello che c’è da sapere

Chi oggigiorno non si affida alla firma digitale per firmare documenti online senza stamparli per poi scansionarli? In questo articolo vedremo tutto quello che c’è da sapere su come creare ed utilizzare la firma digitale.

Firmare digitale: Le tipologie

La firma digitale non va confusa con quella elettronica, si tratta di una firma differente. Prima di addentrarci nel tutorial vogliamo chiarire fin da subito quali tipi di firma esistono:

  • Elettronica: Semplice, non prevede l’implementazione di misure di sicurezza particolari
  • Elettronica avanzata: Una versione più sicura seppure semplice
  • Elettronica qualificata: Prevede l’utilizzo di appositi strumenti come quelli adottati dalle Poste Italiane
  • Elettronica digitale: Prevede l’uso di un sistema di crittografia asimmetrica

 

 

Come ottenere la firma digitale

E’ possibile firmare digitalmente in vari modi. Solitamente si ricorrere ad un dispositivo che si aggira tra i 40 e i 50 euro, ve li riportiamo di seguito:

  • Key USB: Chiavetta USB che presenta al suo interno una smart card con certificato di firma digitale utilizzabile per firmare documenti
  • Token USB: Chiavetta USB che presenta sempre una smart card con certificato per la firma digitale ma necessità di un software separato
  • Lettore di smart card: Abbinati a smart card con certificazione di firma digitale
  • Kit di firma digitale remota: Kit alternativi che permettono di apporre la propria firma su documenti digitali

Come verificare la propria identità per ricevere il kit con la firma digitale

  1. Recatevi in Comune con un documento valido e la documentazione ricevuta dall’azienda che emette la firma digitale
  2. Inviate la documentazione autenticata all’azienda che emette la firma digitale
  3. Attivare il kit per la firma elettronica una volta ricevuto

ATTENZIONE: I certificati per la firma digitale scadono ogni 3 anni ed hanno un costo che può variare.

Come usare la firma digitale

Acquistato ed attivato il proprio Kit tramite i passaggi riportati, è giunto il momento di utilizzare la propria firma digitale. La via più semplice è quella di affidarsi al Key USB in quanto contiene tutto il necessario ed è compatibile con Windows, macOS e Linux. 

Quindi:

  1. Configurate il kit
  2. Avviate il software per la firma
  3. Cliccate sull’icona presente nell’app per la firma digitale
  4. Scegliete il file dove applicare la firma
  5. Digitate il Pin
  6. Selezionate il tipo di firma da applicare sul documento

Vi sono 3 differenti tipi di firma a seconda dell’utilizzo, quindi:

  • Documenti
  • PDF
  • XML

Potete verificare la vostra firma tramite il software stesso. Per utilizzare la firma digitale in Microsoft Word non dovete far altro che cliccare su File in alto a sinistra e poi su Aggiungi firma digitale dal menù Proteggi documento, se invece utilizzate LibreOffice basta selezionare la voce Firme digitali tramite il menù in alto a sinistra.

ATTENZIONE: Potrebbe essere necessario importare i certificati nei browser Mozilla Firefox o Internet Explorer. Se utilizzate il browser della volpe andate su menù e poi su opzioni, infine su avanzate e poi su certificati e cliccate sul pulsante Dispositivi di sicurezza.  Questo è tutto quello che c’è da sapere sulle firma digitali.

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR