Internet & Geek Blog
tomtop
Hardware Tech News

CES 2017: HP annuncia i nuovi Spectre X360

In occasione del CES 2017 che si sta tenendo a Las Vegas, HP ha ufficialmente annunciato la commercializzazione per Febbraio di nuovi dispositivi della famiglia Spectre X360 con display da 13 e 15,6 pollici. Scopriamo insieme quali sono le novità e quindi le differenze rispetto il modello dello scorso anno.

HP porta i nuovi Spectre X360 al CES 2017

La più grande novità risiede indubbiamente nella possibilità di disporre di un pannello con risoluzione 4K per il modello da 13 pollici, non presente purtroppo nella versione da 15 pollici che mantiene la risoluzione standard. Proseguendo troviamo una GPU NVIDIA GeForce GTX 940 MX che consente di ottenere maggiori prestazioni con applicazioni 3D affiancata da un processore Intel Core i7.

 

Per il modello da 15,6 pollici abbiamo una batteria maggiorata che consente una autonomia ovviamente maggiore e che quindi fronteggia il consumo superiore a causa della presenza di un pannello 4K. L’azienda assicura fino a 12 ore di utilizzo e 10 ore per la versione da 13 pollici. Quest’ultima variante può raggiungere addirittura una autonomia di ben 16 ore. Le dimensioni sono di 17,8 millimetri.

Altro piccolo cambiamento risiede nel colore. Entrambi i modelli saranno disponibili con finiture grige molto scure ed eleganti a differenza del tradizionale grigio chiaro. La commercializzazione è fissata per la fine di Febbraio ad un costo che si aggira sui 1200 euro per il modello più prestante, inutile dire che saranno acquistabili sia tramite il sito web ufficiale che presso i rivenditori specializzati come Amazon.

Per coloro che non lo sanno l’HP Spectre X360 a differenza del modello classico (il quale dispone di uno spessore ridotto), presenta la possibilità di piegare lo schermo verso la parte posteriore trasformandolo in un tablet grazie alla presenza di un display touch.

Giovanni Damiano

<p>Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR</p><br />