Internet & Geek Blog
Hardware

HTC VIVE: Arriva la pubblicità in VR

Ogni giorno siamo bombardati dalla pubblicità, non solo per strada tramite le grosse insegne ma anche in TV, su Internet e da ora anche in realtà virtuale. La pubblicità non è cosi cattiva come la si dipinge in quanto consente ai creatori di contenuti, di monetizzare il proprio lavoro. Di recente HTC ha avviato un servizio di inserzioni VR rivolto a tutti gli sviluppatori della piattaforma Viveport che desiderano massimizzare il proprio fatturato nelle esperienze offerte.

Arriva la pubblicità in realtà virtuale

Tutti gli sviluppatori che utilizzano la piattaforma Viveport per pubblicare i propri lavori, possono da oggi inserire dei contenuti pubblicitari di tipo video, video 360 o semplicemente banner all’interno delle esperienze, sia che si tratti di semplici applicazioni che di giochi. Prossimamente potremo dunque imbatterci in spot pubblicitari o banner durante i caricamenti o all’interno dei giochi stessi.

La pubblicità può essere collocata sui modelli 3D come manifesti, adesivi pubblicitari ed altro ancora a seconda della scelta ed esigenza dello sviluppatore. HTC ha deciso di offrire questa possibilità per permettere agli sviluppatori di incrementare i loro guadagni, affermando:

La pubblicità non fornisce solo visualizzazioni ma permette di tenere traccia se l’utente le ha viste oppure no, conoscendo dunque gli interessi dello stesso. Rispetto le ordinarie visualizzazioni, le pubblicità in VR non solo possono andare incontro alle esigenze dell’utente ma raggiungere un certo target incentrando il tutto sugli interessi del giocatore.

Per ora l’iniziativa è limitata solo al marketplace di HTC chiamato Viveport, successivamente potrebbero arrivare anche su Steam VR ed altre piattaforme. La pubblicità sono rivolte solo ed esclusivamente ai progetti free to play.

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR